Sogno di una notte d’estate

Pubblicato il 01 Mag 2013 in Musicale

imgres21Da Sogno di una notte di mezza estate (1595-96), la più nera, erotica e nevrotica commedia di Shakespeare, G. Salvatores aveva cavato nel 1982 uno spettacolo musicale che girò per mezz’Italia (200000 spettatori). Nel trasferirla sullo schermo, con più di una modifica, ha calato in un’atmosfera “africana” più che metropolitana (com’era sul palcoscenico) il mondo notturno, irrazionale e un po’ vampiresco di Oberon (Bucci), re degli Elfi, e di Titania (Nannini), regina degli Spiriti, separandolo nettamente dal mondo diurno, razionale e un po’ isterico nel quale agiscono Teseo (Lionello), Ippolita (Blanc) e i quattro ragazzi innamorati. Al di là dei risultati diseguali e della congerie eterogenea degli interpreti, c’è un palese piacere nella mescolanza di teatro, cinema, danza, musica, buffoneria, estri, capricci, invenzioni, stili, epoche. Hanno collaborato Mauro Pagani (musica), Gianmaurizio Fercioni (scene), Dante Spinotti (fotografia), Gabriella Cristiani (montaggio)

 

 

Versione: DVDRip – Qualità: A:10 – V:10

Streaming:
Nowvideo
Videopremium

Download:
Nowdownload