Sms – Sotto Mentite Spoglie

Pubblicato il 12 Set 2012 in Commedia

Tommaso è un uomo realizzato professionalmente e affettivamente. Nonostante i diciotto anni di matrimonio è ancora innamorato di Chicca, la bella e desiderabile moglie con la quale c’è intesa sessuale e affinità elettiva. Ora che i due figli sono cresciuti e indipendenti (la sera escono lasciandoli soli), Chicca può scatenare tutta una serie di fantasie erotiche. Per stare al gioco, Tommaso le invia un focoso sms che però per errore arriva a Chiara, la moglie di Gino, il suo migliore amico. Tutt’altro che offesa dal messaggio, Chiara si offre anima e corpo a Tommaso mettendo in pericolo l’equilibrio mentale (e familiare) dell’uomo.
Al di là del titolo e della locandina – che sembrerebbero rappresentare l’ennesimo filmetto italiano tanto osannato dal pubblico quanto esecrato dalla stampa – SMS – Sotto mentite spoglie è una spassosa e avvincente commedia degli equivoci, scritta, girata e recitata con mestiere. Se la trama non offre originali spunti narrativi è proprio l’apporto degli attori a farne un’opera gustosa e imprevedibile. Il triangolo di comicità – napoletana (Salemme), toscana (Panariello) e romana (Brignano) – scatena una serie di gag esilaranti utilissime a mantenere viva l’attenzione durante la prima parte del film, non propriamente chiara su quale sia la direzione che Salemme vuole prendere. È dall’sms in poi che la trama subisce una svolta rendendo manifeste le intenzioni del regista.
È ancora la Roma bene a fissare le coordinate della commedia italiana (ma va detto che per il comico napoletano si tratta di un nuovo territorio da esplorare) ed è ancora una storia di fedeltà/infedeltà a manovrare l’impianto, pur facendolo con un senso di misura che manca al cinema – natalizio e “in amore” – di Neri Parenti. Ma se finora la capitale era stata una città dove le donne – cornute e non – si erano agitate con isterismo, nel film di Salemme le protagoniste femminili sono più vere, più tranquille, un tantino folli magari, ma più amabili. Lucrezia Lante Della Rovere (che ci viene da chiedere come mai sia stata sfruttata così poco sul grande schermo, viste le sue egregie capacità attoriali) e Luisa Ranieri non sfigurano affatto nel triangolo comico, anzi, tirano fuori con naturalezza un lato buffo che le rende non solo credibili ma anche reali. Come realistiche sono anche tante piccole situazioni sparse nel film con le quali è facile immedesimarsi venendo così coinvolti ancora di più nella trama.
Spassosissima è la citazione di Top Gun che vede Panariello e Salemme in un ralenti inequivocabile, e di estrazione teatrale è il viaggio allucinante e allucinogeno di Salemme e del suo maggiordomo cingalese durante la festa di anniversario di matrimonio. SMS – Sotto mentite spoglie assolve l’arduo compito di far ridere e intrattenere, regalando al pubblico 90 minuti di leggerezza…

 

Versione: DvdRip – Qualità V:10 – A:10
Streaming:

VK
PutLocker
NowVideo

Download:
LikeUpload
Netload
Uploaded
DepositFiles
BitShare
NowDownload
RapidGator