All the Invisible Children

Pubblicato il 07 Ago 2014 in Drammatico

All the Invisible Children Fotografia della sofferenza infantile nel mondo. Attraverso sette prospettive diverse, in sette paesi diversi (Italia, Africa, Serbia-Montenegro, America, Brasile…), il comune denominatore è la condizione di degrado, incomprensione e stenti in cui molto spesso sono costretti a vivere i bambini, anche tra le mura di casa. L’infanzia rubata secondo sette registi, che prestano la loro voce ad un progetto, All the invisibile children, i cui proventi saranno devoluti al World Found Program dell’Unicef. Questo l’assunto iniziale che prosegue l’esperimento tentato con 11 Settembre, ovviamente con altre finalità. Ne esce però un film che va valutato da due punti di vista. Se lo si vede come un film “didattico”, che vuole ricordare al mondo come i bambini siano diventati gli “ultimi”, i dimenticati sotto molteplici cieli, l’operazione non può che meritare un consenso incondizionato. Se invece si vanno a “leggere” i singoli episodi allora ci si accorge che spesso il patetismo e un pizzico di retorica hanno preso la mano di registi altrove più asciutti e controllati. Proviamo a fare un esempio: scoprire un John Woo che ci racconta la storia di una piccola venditrice di fiori trovata da un vecchio neonata tra le immondizie e da lui allevata, messa a contrasto con la triste ricchezza di una sua coetanea non ci ricorda purtroppo (nonostante la bravura della piccola attrice) Il monello ma piuttosto una puntata strappalacrime di una soap girata ad alto livello. Proviamo allora a dire il bene e cioè a citare brevemente gli episodi meglio riusciti. Emir Kusturica ripropone il suo cinema-sarabanda con la storia di un bambino condannato a vivere con un padre brutale. Spike Lee racconta la tragedia dell’Aids che non risparmia i più piccoli anche nell'”avanzato” Occidente. Ma è soprattutto Katia Lund che centra l’obiettivo raccontando una giornata qualsiasi di bambini di strada brasiliani. La regista sa narrare pedinando i suoi protagonisti e colpirci davvero al cuore con la forza delle immagini di una miseria endemica che non sempre (fortunatamente) riesce a inaridire il cuore dei più piccoli. Fonte trama

 

Guarda il Film Completo – Parte 1:

Guarda il Film Completo – Parte 2:

Guarda il Trailer:

Versione: DVDRip
Streaming:
Nowvideo: Parte1 Parte2
Speedvideo: Parte1 Parte2
Videopremium: Parte1 Parte2
Firedrive: Parte1 Parte2

Download:
Rapidgator: Parte1 Parte2
Nowdownload: Parte1 Parte2
Tusfiles: Parte1 Parte2
Backin: Parte1 Parte2